APIDOLOMITI

Benvenuti in Apidolomiti! Associazione/Cooperativa Apicoltori della Provincia di Belluno Dolomiti

Rendiamo noto il Report ISMEA sulla mancata produzione del miele nell’avvio di stagione 2019, come trasmesso al Ministero e al quale ha collaborato l’Osservatorio Nazionale del Miele.

Tale report contiene anche capitoli riguardanti la produzione mondiale e il mercato globale del miele, capitoli che in questa fase non appaiono molto significativi.

Molto importanti sono i capitoli relativi alla situazione produttiva articolata per regione – capitolo 6 – e il focus sui danni economici con la stima del danno per la mancata produzione del miele di acacia e di agrumi – capitolo 7..

Pubblichiamo la nota ministeriale prot. n. 19769 del 18/07/19 relativa alle misure conseguenti al recente rilievo di Aethina tumida in Sicilia. Sfortunatamente infatti dopo la Calabria, il 20 giugno scorso un altro alveare infestato è stato segnalato nel comune di Lentini, in provincia di Siracusa.

Scarica qui il documento

Lo staff dei Tecnici ed Esperti apistici APIDOLOMITI in occasione dell’ultimo incontro tecnico svoltosi a Limana lo scorso venerdì 5 luglio 2019, ha concordato con i Soci presenti i tempi di intervento e le modalità di esecuzione del trattamento estivo antivarroa 2019.

A partire da questa settimana 08-14/07/2019 verificare lo stato di salute e di forza di ogni famiglia d’api adottando poi l’opportuna tecnica apistica e i prodotti autorizzati, procedendo dal 15 luglio 2019 con:

1) BLOCCO della Regina per 21 giorni (il melario da opercolare o a fine raccolto può essere lasciato sopra) poi trattamento con APIBIOXAL il 24° giorno con covata sfarfallata e tutta la Varroa in fase foretica.

In alternativa, è possibile valutare l’eventuale ORFANIZZAZIONE della famiglia per la sostituzione della Regina vecchia o scarsa con l’inserimento di una cella reale nascente (da prenotare ai contatti indicati qui) con l’obiettivo di eseguire il trattamento con APIBIXOAL sempre in assenza covata.

Consigliamo di alimentare le api alla ripresa della covata per creare stimolo all’ovodeposizione.

2) APILIFE-VAR (p.a Timolo) + APISTAN (p.a. Fluvalinate) in strisce per il neo-apicoltore (in difficoltà nel manipolare la Regina) e per le famiglie deboli o i nuclei appena formati, dove sarebbe controproducente bloccare la deposizione della Regina.

In assenza dei melari, per ogni famiglia (nel caso di nucleo dimezzare le dosi) utilizzare APILIFE-VAR: una tavoletta spezzata in 3 parti x 7gg x 4 cicli (in totale 28 gg) con coprifavo girato e in aggiunta inserire 2 strisce di APISTAN nel nido per 6/8 settimane. Sopra i favi mettere del candido per creare movimento api e maggior efficacia dei prodotti.

Su famiglie forti è consigliata l’asportazione di uno/due telaini di covata opercolata + cella reale nascente per la formazione di nuclei di rimonta.

I prodotti antivarroa sono disponibili in sede come anche i nostri Tecnici per chiarire i eventuali dubbi.

FONDAMENTALE ESEGUIRE QUESTO TRATTAMENTO OBBLIGATORIO PER LEGGE, COME PREVISTO DALLE DIRETTIVE SERVIZIO VETERINARIO, PER SALVARE LE API GIA’ STRESSATE DA UNA STAGIONE DIFFICILE.

Piano di controllo della Varroa 2019:

Il prossimo incontro di aggiornamento tecnico si terrà Venerdì 05 luglio 2019 alle ore 20:30 in Sala “Luigi Nocivelli” presso la Nuova Biblioteca di Limana. Saranno trattati i seguenti argomenti:

  • analisi produzioni di miele estive in corso
  • situazione in apiario
  • programmazione calendario trattamenti antivarroa estivi
  • protocolli trattamenti antivarroa
  • lavori di stagione

La serata sarà trasmessa in via sperimentale con le nuove tecnologie di streaming.

Ritorna il Concorso nazionale “Tre Gocce d’oro – Grandi Mieli d’Italia” (noto come Concorso Piana) organizzato dall’Osservatorio Nazionale Miele a Castel San Pietro.

  1. Scarica la scheda di partecipazione al concorso
  2. Scarica le condizioni di partecipazione per l’edizione 2019
  3. Scarica il regolamento completo del concorso

Per il 2019 sono state istituite due nuove sezioni, portando così a 5 le sezioni speciali proposte dal concorso.

Continua a leggere

Saranno gli Apicoltori sardi a testare per la prima volta in Italia l’Aluen Cap, una nuova formulazione dell’Acido ossalico con glicerina. La sperimentazione, autorizzata dal Ministero per 5000 dosi, fa capo al Dipartimento di Scienze dell’Ambiente dell’Ateneo di Cagliari (referente Alberto Angioni) e al Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari (Ignazio Floris). Per maggiori informazioni clicca qui

Ricorderemo purtroppo certamente il 2019 come un anno nero per l’Apicoltura. Dopo un avvio di stagione meteorologicamente molto sfavorevole a causa delle continue perturbazioni che hanno portato a maggio piogge e nevicate, purtroppo anche quando le condizioni sono migliorate, non è stato possibile recuperare nemmeno la ritardata fioritura della Robinia. Le piante probabilmente fisiologicamente stressate hanno prodotto una fioritura disomogenea o molto scarsa con i fiori asciutti, spesso caduti al primo temporale

Continua a leggere

Apidolomiti sarà presente anche quest’anno alla tappe della Magnalonga che si terrà a  Valmorel di Limana (BL) dal 6 al 14 luglio 2019.

La nuova edizione della manifestazione è ancor più ricca e propone:

  • Giro in notturna con cicheti – Sabato 06/07/19
  • Giro delle Malghe 9 km – Domenica 14/07/19
  • Giro delle Creste 13 km – Domenica 14/07/19
  • Giro Magna & Bike (con e-bike) 30 km – Domenica 14/07/19.

Per informazioni ed iscrizioni è possibile visitare il sito www.limanamagnalonga.it

Tutti i Soci Apidolomiti possono prenotare le Api Regine carniche e/o le celle reali contattando direttamente le seguenti Aziende apistiche nostre associate:

  • Alpago Miele – Merella Antonio – Tel. 388-0461418
  • Forte Christian    – Tel. 349-8933954
  • Marta Achille       – Tel. 335-282740
  • Solagna Luciano – Tel. 335-8423018

(Qualora anche altri Soci avessero disponibilità di Regine e celle reali, potranno contattare il Presidente per essere aggiunti al presente elenco).

APIdolomiti

In questi giorni, nonostante le condizioni meteorologiche siano ora più favorevoli, la fioritura dell’Acacia nel bellunese non ha portato l’importazione di nettare sperato. Le piante probabilmente stressate in precedenza hanno prodotto una fioritura disomogenea o quasi nulla con i fiori asciutti caduti al primo temporale. Il poco nettare raccolto è andato nel nido dove le scorte erano al minimo. Per questo ci raccomandiamo di visitare e verificarne la quantità delle scorte nelle famiglie d’api e se necessario di provvedere ad alimentarle con sciroppo.

Le regine hanno ripreso la covata è quindi valutate se aggiungere un foglio cereo nuovo o costruito per dare loro spazio. Togliere i cassetti antivarroa sottostanti per dare respiro agli alveari che ora si troveranno a dover contrastare il caldo (vedi barbe). Anche per questo ricordiamoci di posizionare gli abbeveratoi con l’acqua.

Confidiamo ora nelle prossime fioriture sperando nel Tiglio, nel Castagno e nei Millefiori di fondovalle e montagna, per andare a  melario e salvare almeno in parte la stagione. Le api sono impazienti! Alcuni segnali fanno infine sperare in possibili produzioni estive di melate. Buon lavoro a tutti.

API E FIORI

FOTO
Foto di Stagione
Apidolomiti PLAY
Apidolomiti PLAY

ALVEARI ONLINE

FOTO
Raccolta Fondi Alluvione BL
SMS Solidale Alluvione Belluno 2018

SPORTELLO


STOP Vespa velutina

La Regina



2019
VERDE

Archivio notizie

Argomenti

Calendario

Luglio: 2019
L M M G V S D
« Giu    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Social

Apidolomiti su Facebook