La Robinia pseudoacacia L. (detta Robinia o Acacia) è in fiore anche in provincia di Belluno. Questa leguminosa (Famiglia Fabaceae) è una pianta arborea o arbustiva se ceduata, originariamente importata dal nord America nel ‘600, si è diffusa in tutta Europa ed in  Italia a partire dal 1662 quando è stata introdotta nell’Orto botanico di Padova.

In questi giorni la Robinia (Acacia) sta colorando di bianco i boschi del fondovalle, con un profumo che non può certo passare inascoltato alle Api che ne apprezzano l’alto potenziale nettarifero.

L’Acacia (in realtà così impropriamente ma tradizionalmente chiamata) consente alle Api di produrre un miele che senza dubbio è tra i più conosciuti ed apprezzati, anche grazie al suo sapore delicato da confetto, il profumo delicato ed all’elevata dolcezza grazie al suo naturale contenuto di fruttosio.

La produzione nazionale è purtroppo del tutto insufficiente a soddisfare le richieste: ogni anno infatti in Italia ne vengono importati grandi quantitativi dall’Europa orientale e dalla Cina.

La produzione nelle nostre zone prealpine e dolomitiche, caratterizzate da un’elevata biodiversità, si contraddistingue per la contemporanea presenza di altre fioriture che ne arricchiscono il sapore e ne caricano il colore. Il nostro non sarà certo il miele uniflorale di Acacia più rappresentativo per la categoria, ma esprime senz’altro il massimo valore del nostro territorio che testimonia, grazie ai nettari di provenienza, proprio la biodiversità delle nostre vallate.

Buon lavoro a tutte le nostre Api e a tutti i nostri Apicoltori presi entrambi dalle frenesia di questo momento.

Apidolomiti Play
Progetti
Bee Aware
Apidolomiti PLAY
Archivio notizie
Argomenti