• colore variabile dal giallo chiaro al verdolino o anche tendente al bruno;

• consistenza pastosa, con cristallizzazione ritardata e formazione di cristalli grossi e irregolari;

• odore fresco caratteristico, mentolato e balsamico che ricorda la tisana dei fiori di tiglio;

• sapore dolce, con leggero retrogusto amaro poco percettibile.

Per maggiori informazioni vai alla Scheda del Miele di Tiglio

Progetti
Bee Aware
Apidolomiti Play
Archivio notizie
Argomenti
Apidolomiti PLAY
News in quota
News in quota: rubrica di Api-cultura