APIDOLOMITI

Benvenuti in Apidolomiti! Associazione/Cooperativa Apicoltori delle Dolomiti. A Belluno dal 1975

BDN_2015Per maggiori informazioni sull’Anagrafe Apistica nazionale clicca qui. Prossimamente Apidolomiti Servizi attiverà un servizion dedicato di assistenza ai propri Soci. Ti informeremo quanto prima.

Magnalonga Valmorel 2014Apidolomiti partecipa anche quest’anno a:
Limana MAGNALONGA Valmorel 2015
Passeggiata tra Natura e Gastronomia Bellunese
11^ Edizione  – Domenica 12 Luglio 2015
Sapori unici e luoghi incantevoli. 2 percorsi

 

ape1Giovedì 04 giugno 2015 alle ore 20:30 presso il Municipio di Limana in via Roma 90 si terrà un incontro di aggiornamento tecnico per Apicoltori con il seguente programma:

1. La gestioni dei MELARI e preparazione alla SMIELATURA

2. Question time: spazio alle domande degli Apicoltori

3. Produzione in casa di Regine madri selezionate

4. Varie ed eventuali

Confermiamo che la serata sarà trasmessa in streaming ed accessibile a tutti i Soci attraverso la password che potrà essere richiesta con le modalità prossimamente indicate in questa pagina del sito.

Gli interventi sono a cura dei Tecnici apistici Apidolomiti

NON SEI RIUSCITO/A A VENIRE ALL’INCONTRO O VUOI RIVEDERLO? CLICCA QUI

Robinia_fiorita

L’Acacia è in fioritura (Specie: Robinia pseudoacacia, nota con il nome di Cassia nel dialetto bellunese) .

Questa fioritura è particolarmente gradita alle api. Il fiore ed il nettare sono così inebrianti da eccitare le api ad un lavorio continuo e particolarmente intenso.
Con il ristabilirsi del tempo e l’innalzarsi delle temperature è iniziata la grande raccolta. Osservare ora le famiglie è un vero piacere: gli alveari si animano e iniziavano a lavorare intensamente appena baciati dai raggi del sole e poi è un fitto volo fino a sera con gli ultimi scampoli di luce. Il nettare raccolto viene utilizzato inizialmente per intasare il nido ed occupare l’area di covata. Un modo per fermare e rallentare la deposizione della covata e “liberare” le api di casa” dalle incombenze “domestiche” e promuoverle rapidamente ad api adulte ovvero ad api “bottinatrici”. In questo periodo, tutto ciò che non è raccolta di nettare e polline di robinia diventa per le api un lavoro un po’ approssimativo. Così anche i favi sono costruiti nella fretta, spesso a celle a fuco o comunque con più irregolarità.” Fonte: Marco Moretti – Associazione Apicoltori Sondrio (2015)

RobiniaPseudoacaciaGiovedì 07 maggio 2015 alle ore 20:30 presso il Municipio di Limana in via Roma 90 si terrà un incontro di aggiornamento tecnico per Apicoltori con il seguente programma:

1. Informativa sull’ANAGRAFE APISTICA

2. Tecniche di prevenzione della SCIAMATURA

3. Autoproduzione delle REGINE

4. Varie ed eventuali

Confermiamo che la serata sarà trasmessa in streaming ed accessibile a tutti i Soci attraverso la password che potrà essere richiesta con le modalità prossimamente indicate in questa pagina del sito.

Gli interventi sono a cura dei Tecnici apistici Apidolomiti

 

Sono 115 gli iscritti ai Corsi di Apicoltura di Limana e Pieve di Cadore che hanno concluso il percorso di formazione proposto nel 2015 da Apidolomiti. Nella foto potete vedere la visita didattica in Apiario svolta sabato 25 aprile 2015 presso il meleto di Bioalpi a Cesiomaggiore. Complimenti a tutti i 115 partecipanti che hanno portato a termine il corso con grande entusiasmo!

CorsoApicoltura2015

Se sei tra i partecipanti, hai frequentato almeno il 70% delle lezioni (almeno 6 lezioni su 8), e non hai ancora ritirato il diploma puoi ritirarlo a Limana in Segreteria Apidolomiti i giovedì pomeriggio dalle 16:00 alle 18:30 circa, oppure prenotane il ritiro con Aurora contattandola al numero 340.8502297

csi_logo

Messaggio del CRA-API del 28/03/2015

Gentile Apicoltore, le recenti trasformazioni ambientali stanno cambiando gli equilibri degli ecosistemi in cui viviamo.

La biodiversità sta diminuendo di anno in anno sotto i nostri occhi e una delle conseguenze della riduzione della biodiversità è la riduzione della qualità del polline, alimento fondamentale allo sviluppo delle api.
A questo proposito, per valutare la biodiversità pollinica a disposizione delle api in tutta Europa, è nato il progetto internazionale “C.S.I. Pollen”, di cui fanno parte già 18 Nazioni europee.
Stiamo costruendo una rete di apicoltori che desiderino far parte del progetto in Italia nel 2015, ultimo anno previsto. Il contributo di ogni apicoltore consisterà nella raccolta di 20 grammi di polline da 3 alveari, ogni 3 settimane per un totale di 9 volte nel corso dell’anno 2015. L’apicoltore dovrà quindi individuare quanti diversi colori sono distinguibili tra le pallottole di polline raccolte e inviare tale risultato compilando un semplice modulo online.
Se è interessato a partecipare, troverà in allegato tutte le informazioni necessarie. Potrà inoltre visitare sia il sito del CRA-API (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria ) alla pagina http://api.entecra.it/index.php?c=pp&id=212, che quello di COLOSS (Prevention of honey bee COlony LOSSes) alla pagina http://coloss.org/taskforces/csi.

Per partecipare dovrà iscriversi al progetto come volontario “Cittadino Scienziato” inviando un’e-mail (scritta dall’indirizzo e-mail che userà anche per le future comunicazioni) a csi@inapicoltura.org, indicando semplicemente Nome e Cognome.
Il primo prelievo di polline è previsto per il 2-5 Aprile 2015.

La ringraziamo per l’attenzione, e auspichiamo una sua partecipazione al progetto.

Cordialmente,

Coordinamento Italiano CSI Pollen

Per saperne di più sul progetto clicca qui

OLYMPUS DIGITAL CAMERAGiovedì 02 aprile 2015 ore 20:30 Municipio di Limana

Temi: TECNICA APISTICA E LAVORI DI STAGIONE IN APIARIO
– travaso nucleo api da arnia polistirolo a arnia legno
– pareggiamento o rafforzamento famiglie,
– preparazione alla prima produzione miele con posa melari
– prevenzione sciamatura; varie ed eventuali
A cura dei Tecnici apistici Apidolomiti

40anniGrande successo e grande partecipazione al Convegno Giornata dell’Apicoltura di Montagna che Apidolomiti ha proposto Domenica 29 marzo 2015 a Longarone. Siamo presenti ad Agrimont dal 1980, ma in questa occasione è stata ricordata la Storia di un’Associazione che quest’anno compie 40 anni. Il Presidente in carica, Carlo Mistron, ha consegnato una copia del Primo Notiziario Apidolomiti (pubblicato nel 1975) a Modesto Agostini, che in esso compare come primo Tecnico apistico del sodalizio bellunese.

Grande interesse per le relazioni del dr. Christian Nardon che ha portato la sua esperienza in merito ad “Apicoltura e agricoltura per uno sviluppo sostenibile del territorio” e del Prof. Pierantonio Belletti che ha relazionato su “L’importanza della nutrizione nella corretta gestione tecnica degli alveari”.

Scarica qui gli Atti del Convegno:

Alveari online

FOTO
Apidolomiti Play


Sportello


Progetti

Bee Aware
Apidolomiti PLAY

Api e Fiori

FOTO
Foto di Stagione

Eventi

Limana PAESE DEL MIELE
STOP Vespa velutina

La Regina



2020
BLU

Archivio notizie

Argomenti

Calendario

Giugno: 2020
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930